Saturday, 23 April 2011

DIETA: Combinare i cibi giusti


L’estate è alle porte, si vedono i primi bikini nelle vetrine e si avvicina la prova costume. In giro sento mille voci su come dimagrire in pochi giorni (un tipo ha perfino detto che mangiando a colazione costolette di maiale si perdono 2 kg in una settimana… mah?!?!), rassodare glutei e pancia e arrivare perfette/i in spiaggia!
Cominciano ad aumentare le iscrizioni in palestra, i corridori per le strade e spopolano insalatone e cibi ipocalorici. Ma oltre alle diete miracolose e all’attività fisica (sempre essenziale per il benessere psico-fisico) occorre badare anche a un altro aspetto che spesso passa inosservato: le CORRETTE COMBINAZIONI dei cibi!

Ma quali sono le associazioni più indicate e quelle da evitare?!?

Un esperto dietista ci consiglia questi abbinamenti:
  
+

1. PASTA + VERDURE O PROTEINE SÌ/ PASTA + ZUCCHERI NO

Se come primo ci cuciniamo un piatto di pasta per secondo dobbiamo evitare gli zuccheri (NO a pane o patate). Meglio assumere delle proteine come un piatto di carpaccio di pesce o a degli una tagliata di vitello oppure optare per verdure crude (finocchio, puntarelle o insalata possiedono un'azione diuretica). Attenzione, invece, a dolci e frutta.


+


2. SECONDO + FRUTTA Sì / PRIMO + FRUTTA NO

L'accompagnamento ideale di un secondo piatto (possibilmente magro) è la frutta (frutta fresca – NO macedonia - va a tamponare l'acidità indotta dall'assunzione di cibi proteici e a favorire la digestione).
L’abbinamento che spesso facciamo credendo sia dimagrante, pasta + frutta, è controproducente, perché porta a fare il "pieno" di zuccheri e per il nostro organismo sarebbe meglio assumerli a dosi ridotte e in momenti diversi.


+

3. PIZZA + VERDURE SÌ (+ PROTEINE, A VOLTE)/PIZZA + CARBOIDRATI NO

La pizza contiene molto sale (non tanto per l'impasto in sé, quanto per il pomodoro e il formaggio che ne rappresentano quasi sempre gli ingredienti base), può essere opportuno accompagnarla con acqua e alimenti che possano eliminare il sale attraverso un'azione diuretica (l’insalata di rucola è un ottimo digestivo). Da evitare bruschette o i supplì (per non eccedere con i carboidrati) e optare per qualcosa di proteico, per esempio affettati (NO se si prevede di assumerli successivamente anche con la pizza. In tal caso, meglio orientarsi sulle verdure).
Meglio la pizza con un unico condimento (oltre al pomodoro e alla classica mozzarella). Le pizze "miste" si digeriscono più difficilmente, persino quelle, come l'ortolana, a base di verdure.

+


4. FRITTURA + VERDURE CRUDE SÌ/FRITTURA + PASTA (DIPENDE)

Patatine, pesce o verdure fritti vanno associate ad alimenti che rendano più semplice l'eliminazione di determinate sostanze che scaturiscono dal fritti (SI verdure crude). Molto dipende dall'alimento fritto:
     - patatine: NO pasta per non eccedere con gli zuccheri);
    - zucchine fritte (senza pastella): SI 50 g di spaghetti aglio e olio e peperoncino prima e due mandarini dopo

+

5. DOLCE + SECONDO SÌ/DOLCE + PRIMO O FRUTTA NO

Panna cotta, tiramisù, torta della nonna: quando c'è l'intenzione di concludere la cena con un buon dessert, conviene avere qualche piccola accortezza in più con i piatti precedenti. Sono consigliabili i secondi piatti, sia a base di carne che di pesce, e poi le solite insalate crude. Mentre sarebbero da evitare i primi, il pane, le patate e la frutta. E’ preferibile evitare di mangiare sia la frutta sia il dolce.

+

6. ALCOLICI + PESCE O VERDURE SÌ/ALCOLICI + PASTA NO

Che gli alcolici e soprattutto i superalcolici siano sconsigliati per la linea è ovvio (è come mangiare carboidrati). Ma in certe occasioni è difficile resistere e allora è bene optare per un pasto il meno carico possibile, come pesce e verdure crude.






3 comments:

  1. bellissimo blog!ti seguo!
    ci seguiamo a vicenda?

    http://globetrottersince1988.blogspot.com/

    ReplyDelete
  2. molto interessante questo post, lo prenderò in considerazione;)

    passa da me se ti va!
    x
    the chic attitude

    ReplyDelete
  3. Basterebbe diminuire le porzioni e fare qualche passeggiata in più...

    Grazie per questo interessante post!

    Elena.

    ReplyDelete